Come conservare le cipolle: 3 metodi semplici ed efficaci

Come conservare a lungo le cipolle: 3 modi semplici ed efficaci per evitare la formazione di muffa e mantenerle fresche, gustose e aromatiche.

Le cipolle sono un ingrediente base di cui è quasi impossibile fare a meno. Al pari dell’aglio e dello scalogno, anche la cipolla ha il pregio di essere versatile e poter essere utilizzata per insaporire qualsiasi pietanza, ma non solo! La cipolla non è un semplice condimento, ma un vero e proprio ortaggio che con le dovute accortezze può essere consumato anche in insalata e come contorno.

Sono tante le ricette che hanno come protagonista la cipolla, e sono una più buona dell’altra! Dalle semplici cipolle gratinate allo sformato di cipolle da proporre come antipasto, passando per i manicaretti più sfiziosi, come gli anelli di cipolla in pastella e le cipolle caramellate con aceto di lamponi: insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti. Come conservare le cipolle? Ecco qualche consiglio pratico per mantenerle fresche, gustose e aromatiche a lungo!

Conservare le cipolle a temperatura ambiente

Le cipolle sono un ortaggio che dura a lungo, se conservato correttamente e al riparo dall’umidità, esattamente come l’aglio e le patate. Non occorre riporle in frigorifero, anzi: meglio preferire un angolo della dispensa buio, fresco, asciutto e sufficientemente arieggiato. Potete optare per una scatola aperta, un cestino o un sacchetto in carta, evitando soluzioni che favorirebbero lo sviluppo di muffe, come i sacchetti in plastica.

Conservare le cipolle in freezer

La prima soluzione è valida solamente se le cipolle sono ancora integre. Che fare dopo averle sbucciate, tagliate o sminuzzate? In tal caso, onde evitare sprechi, vi suggeriamo di riporle in frigorifero all’interno di un contenitore a chiusura ermetica o una ciotola coperta con della pellicola. In frigo la cipolla dura 1-2 giorni: se temete di non far in tempo a consumarla o volete preparare del trito per soffritto da utilizzare all’occorrenza, passate direttamente all’opzione freezer.

Congelare la cipolla è semplicissimo: vi basterà riporla in freezer all’interno di un piccolo contenitore o negli appositi sacchetti e ricordarvi di consumarla entro 3 mesi.

Conservare le cipolle sottovuoto

Un altro metodo valido per conservare le cipolle consiste nel creare delle conserve sottovuoto da consumare come antipasto o condimento. Una di queste è la gustosa confettura di cipolle rosse di Tropea, ideale da servire con delle bruschette. In alternativa potete conservarle sott’aceto o sott’olio.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Risotto ai fichi e speck: ricetta gourmet di fine estate

Tiramisù di Montersino: ricetta gourmet, golosa e raffinata

Leggi anche
Contents.media