Le pasticcerie più buone di Treviso: quali sono?

Se siete in visita a Treviso e volete assaporare i dolci tipici, ecco le pasticcerie più buone, dove la parola chiave è "tradizione".

A Treviso la pasticceria è un’arte: si passa dal semplice tiramisù, a dolci tipici come la torta Zonclada che addirittura risale al Medioevo, oppure alla torta Fregolotta, un dolce semplice della tradizione contadina.

Le pasticcerie più buone di Treviso

Se siete in visita a Treviso e volete assaporare i dolci tipici della zona, abbiamo da consigliarvi le pasticcerie assolutamente da provare, dove la parola chiave è “tradizione”.

Pasticceria Max

La passione di Massimo Albanese traspare attraverso le creazioni di pasticceria che hanno rubato il cuore sia dei locali, che dei turisti.

Qui troverete i dolci della tradizione, accostati però a dolci che sono frutto della ricerca e dell’innovazione del pasticcere. Non potete non assaggiare i fragranti e gustosi biscotti alla frolla, il Bouquet di frutta e i cubotti, che replicano in miniatura alcune delle torte più famose e l’ottimo Maxmisù, una creazione unica della pasticceria, fatta con crema al mascarpone, biscuit, bagna e gel al caffè.

Opera

La torta al radicchio rosso tardivo, le frittelle a Carnevale o le praline Baci di Paola sono solo alcune dei dolci della tradizione che potrete assaporare qui.

Se invece volete buttarvi su qualcosa di più innovativo vi consigliamo invece i cornetti bicolori, le veneziane con crema alla nocciola pralinata, la rivisitazione della torta di mele con bavarese alla vaniglia, le mele semicandite e il frangipane alle noci pralinate su un biscotto alla cannella.

Pasticceria Cargnello

Una pasticceria che segue molto la stagione in cui ci si trova, che quindi dà molta importanza al prodotto in sè, cosa che testimonia la sua sofisticatezza.

Qui famosissima è la piccola pasticceria: bignè in diverse varianti, dalla vaniglia al pistacchio, cubotti cremosi, speciale quello al limone e bicchierini golosi, tra cui spiccano la panna cotta ai frutti di bosco e la crema di vaniglia e cioccolato con frutta fresca.

Pasticceria Botter

La sua storia inizia nel 1946, quando il proprietario, uno dei pionieri nella lavorazione artigianale del cioccolato, introdusse la pasticceria mignon.

Qui troverete varietà di paste e monoporzioni, anche in versione vegana, e torte abilmente decorate. Insomma qui la tradizione si respira a pieni polmoni!

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Crema inglese: ricetta originale senza panna e farina

Come sostituire la besciamella: 5 alternative

Leggi anche
Contentsads.com