Pesto: 20 ricette

Pesto: 20 ricette tutte da provare della salsa, del condimento più famoso, fresco, buono, salutare e usato al mondo per arricchire numerosi piatti.

Il pesto è una salsa, un condimento “a crudo”, ovvero realizzata con ingredienti che sono amalgamati tra loro a freddo, senza essere cucinati.

Il suo ingrediente principale è il basilico, più specificatamente il basilico ligure, cui si aggiungono il sale, i pinoli, l’aglio e a seguire il parmigiano, il pecorino sardo e l’olio extravergine di oliva.

Il più famoso e consumato è il pesto alla genovese, in quanto la sua tradizione ha origini liguri e questo prodotto così conosciuto e richiesto è inserito tra i prodotti agroalimentari tradizionali liguri (PAT).

Anche se la sua più antica ricetta risale all’epoca romana e fu persino descritta da Virgilio, la prima vera ricetta del pesto alla genovese appartiene all’Ottocento.

Una curiosità legata proprio alla preparazione del pesto alla genovese è che, anticamente, erano usate le croste avanzate di formaggio perché risultava il sistema più economico per preparare il pesto e ad esso erano aggiunte anche le patate, da sempre più economiche rispetto alla pasta con cui, soprattutto oggi, è gustato il pesto.

La famosa salsa alla genovese prende certamente ispirazione da altre salse della storia culinaria italiana e non, come l’agliata a base di aglio e noci o il pistou francese, tuttavia la sua originaria ricetta è veramente unica e si trova sulla Vera Cuciniera Genovese di Emanuele Rossi del 1852, anche conosciuta come Pesto d’Aglio e Basilico.

Grazie all’utilizzo degli ingredienti crudi per la sua preparazione, il pesto è una delle salse e dei condimenti che conserva appieno le proprietà organolettiche, benefiche per l’organismo, dei suoi componenti.

Il pesto, almeno quello genovese, è fatto con foglie di basilico (quelle giovani), olio extravergine di oliva, pinoli, parmigiano reggiano, fiore (pecorino) sardo, aglio, sale.

Tra questi l’ingrediente principe è indubbiamente il basilico. Per realizzare il famoso pesto alla genovese le foglie di basilico utilizzate sono quelle giovani e rigorosamente provenienti dalle alture del Prà, un quartiere di Genova, che appartengono ai prodotti DOP del territorio.

Già in passato il basilico era usato per curare differenti disturbi come quelli intestinali e digestivi, i dolori mestruali e per aiutare la montata lattea.

Il basilico e l’aglio svolgono entrambi un’importante azione depurativa di fegato, stomaco e intestino, ma le loro proprietà non sono terminate. Sia il basilico che l’aglio, infatti, rinforzano il cuore e la circolazione e contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo.

L’aglio, inoltre, è anche un importante anti-tumorale, antidepressivo e contribuisce a rafforzare le difese immunitarie.

Pinoli e olio d’oliva, invece, permettono all’organismo di acquisire grassi buoni e sali minerali molto utili, in particolare, alla salute della pelle e delle articolazioni, in particolare i pinoli contengono l’acido linoleico e la vitamina E che agiscono come importanti antiossidanti.

Chiaramente per essere sicuri di ottenere tutte queste importanti azioni benefiche sull’organismo non basta scegliere un pesto qualsiasi, ma è indispensabile puntare sulla sua qualità e la scelta migliore dovrebbe ricadere sul pesto fatto in casa piuttosto che su quello acquistato perché, in questo secondo caso, il pesto industriale è preparato con ingredienti di dubbia origine e qualità, spesso con l’aggiunta di additivi che, tra le altre cose, consentono di prolungarne la conservazione.

Tuttavia, un buon pesto di qualità non può essere conservato per oltre 2-3 giorni in frigorifero dopo l’apertura e sigillando perfettamente il vasetto. L’ideale è, naturalmente, consumare il pesto fresco ed eventualmente appena aperto il vasetto.

Leggi anche: Pesto aperto in frigorifero: quanto dura

Il pesto migliore, oltre a quello fatto in casa, è un prodotto DOP fatto con ingredienti genuini e conosciuti perché indicati sull’etichetta. Tra quelli il pesto alla genovese DOP non ha eguali, questo prodotto viene per tradizione preparato nel mortaio schiacciando gli ingredienti con il pestello.

Sarà capitato a molti, inoltre, di notare che il pesto assuma un colore più scuro, tendente al nero. In realtà esistono piccoli trucchi per evitarlo, come il cogliere solo le foglie di basilico più giovani, fresche, senza strapparle dal loro gambo, ma cogliendo anch’esso, oppure il fatto che non debbano essere risciacquate sotto forte acqua corrente, quanto piuttosto tamponate leggermente con un panno umido per lavarle o ancora l’uso di un determinato tipo di frullatore le cui lame debbono essere lasciate raffreddare in freezer qualche momento prima dell’uso per la preparazione del pesto.

Leggi anche: Pesto: come evitare annerimento

In cucina il pesto è usato in tantissimi modi diversi, come salsa di accompagnamento a secondi di carne o come condimento della pasta ed esistono davvero tantissime ricette per preparare questa gustosa e salutare salsa che variano da regione a regione, in base agli ingredienti inseriti e alla tradizione di ogni famiglia.

Pesto: 20 ricette tutte da provare della salsa, del condimento più famoso, fresco, buono, salutare e usato al mondo per arricchire numerosi piatti, alcune di queste proposte risulteranno più facili e veloci di altre, ma tutte possono essere riproposte a casa propria per grandi o piccole occasioni di festa, da soli o in compagnia.

Pesto Genovese (ricetta originale)

pesto genovese

Ricetta completa: Pesto genovese (ricetta originale)

Pesto di fave alla ligure

pesto di fave alla ligure

Ricetta completa: Pesto di fave alla ligure

Pesto alla trapanese

pesto alla trapanese

Ricetta completa: Pesto alla trapanese

Pesto pantesco

pesto pantesco

Ricetta completa: Pesto pantesco

Pesto alla siciliana

pesto alla siciliana

Ricetta completa: Pesto alla siciliana

Pesto di zucchine

pesto di zucchine

Ricetta completa: Pesto di zucchine

Pesto di prezzemolo

pesto di prezzemolo

Ricetta completa: Pesto di prezzemolo

Pesto di piselli

pesto di piselli

Ricetta completa: Pesto di piselli

Pesto di zucca

pesto di zucca

Ricetta completa: Pesto di zucca

Pesto di pistacchi

pesto di pistacchi

Ricetta completa: Pesto di pistacchi

Pesto di rucola

pesto di rucola

Ricetta completa: Pesto di rucola

Pesto di ortica

pesto di ortica

Ricetta completa: Pesto di ortica

Pesto di noci

pesto di noci

Ricetta completa: Pesto di noci

Pesto di carciofi

Pesto di carciofi

Ricetta completa: Pesto di carciofi

Pesto di salvia

pesto di salvia

Ricetta completa: Pesto di salvia

Pesto di radicchio

pesto di radicchio

Ricetta completa: Pesto di radicchio

Pesto alla calabrese

pesto alla calabrese

Ricetta completa: Pesto alla calabrese

Pesto di menta

pesto di menta

Ricetta completa: Pesto di menta

Pesto di melanzane

pesto di melanzane

Ricetta completa: Pesto di melanzane

Pesto di pomodorini secchi

pesto di pomodori secchi

Ricetta completa: Pesto di pomodori secchi

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hello world

Come fare il french toast: ricetta semplice

Contents.media