Crostata di San Clemente: ricetta tradizionale al limone

La crostata di San Clemente è un dolce goloso e profumato, tradizionalmente preparato il 23 novembre in occasione dei festeggiamenti in onore del martire. La friabile base di pasta frolla alle nocciole tostate accoglie una cremosa farcitura di yogurt greco, aromatizzata con arance e limone. La sua freschezza la rende piacevole da assaporare anche come dessert di fine pasto, specialmente in previsione della bella stagione. Proseguite la lettura per scoprire quali ingredienti occorrono, come prepararla e come apportare alcune modifiche e renderla adatta anche per chi soffre di intollerante alimentari.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 150 g di nocciole tostate
  • 120 g di burro freddo
  • 200 g di zucchero semolato
  • 6 uova fresche
  • 250 g di yogurt greco
  • 1 limone biologico
  • 1 arancia biologica
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale

Informazioni

Porzioni: 8
Costo: Medio
Tempo di preparazione: 01:00
Tempo di cottura: 00:50
Tempo totale: 01:50
Adatto per diete: Vegetariana

Preparazione

  1. Tritate a lungo le nocciole tostate fino a ottenere una farina fine e quasi impalpabile. In alternativa, potete acquistare direttamente la farina di nocciole e tostarla in padella per circa un minuto, mescolandola costantemente.
  2. Unite alla farina di nocciole il burro freddo tagliato a cubetti, 100 g di zucchero, la vanillina, un pizzico di sale e la farina 00. Frullate il tutto per alcuni in modo tale da ottenere un composto dalla consistenza sabbiosa.
  3. Unite anche due uova all'impasto e amalgamatelo nuovamente per alcuni secondi. Trasferitelo sopra una spianatoia e lavoratelo rapidamente per creare un panetto morbido e liscio.
  4. Fate riposare l'impasto per 30 minuti in frigorifero, dopodiché stendetelo con un mattarello, avvolgete la sfoglia intorno ad esso e delicatamente trasferitela sopra uno stampo per crostate da 26 cm.
  5. Foderate bene lo stampo (meglio se antiaderente e precedentemente imburrato), tagliate gli eccessi di pasta con la lama liscia di un coltello e coprite la frolla con un foglio di carta da forno e dei ceci.
  6. Per evitare che la frolla si gonfi durante la cottura, ricordatevi di bucherellarla con i rebbi di una forchetta. Cuocetela per 10 minuti a 190° in modo tale da farla asciugare, dopodiché rimuovete i ceci e proseguite la cottura per ulteriori 10 minuti.
  7. Mentre la frolla cuocete preparate la crema per farcire la crostata. Montate le restanti uova con 100 g di zucchero, unite lo yogurt greco e mescolate per ottenere un composto omogeneo. A questo unite anche il succo filtrato e la scorza degli agrumi.
  8. Farcite la crostata con la crema, dopodiché decoratela con delle losanghe ottenute con gli eccessi di pasta (è facoltativo) e infornate nuovamente il dolce per 30 minuti a 150°.
  9. Non appena la crema risulta ben rassodata, sfornate la crostata di San Clemente e lasciatela raffreddare, dopodiché riponetela in frigorifero e attendete almeno 2 ore prima di servirla.
Preparare questa crostata senza glutine è possibile, a patto che si utilizzi un mix di farine addizionato con un addensante specifico, come la gomma di guar o la gomma xantana. Per le quantità indicate sono sufficienti due cucchiaini rasi per ottenere un impasto elastico e resistente. Rende il dolce adatto anche a chi è intollerante al lattosio, invece, richiede più modifiche, a cominciare dal burro: potete sostituirlo con 100 ml di olio di semi. Lo yogurt greco è sostituibile con yogurt di soia ma se notate che la crema tende a essere troppo liquida, diminuite la quantità di succo di arancia e limone. Crostata di San Clemente
Scritto da Angelica Mocco
Contents.media