Bonet: dolce piemontese con Bimby, come prepararlo

Il Bonet è un dolce tipico piemontese che, realizzato con il Bimby, conquisterà il tuo palato grazie al suo gusto irresistibilmente piacevole. Questo dolce ha delle antiche origini e varietà. I protagonisti principali di questo dolce sono il cacao e gli amaretti.

Il Bimby è diventato, ai nostri giorni, uno strumento molto diffuso ed indispensabile nelle cucine. Si tratta di un componente fondamentale dell’ arte culinaria che permette di realizzare le ricette più complesse e variegate fino alle più semplici e tradizionali, riducendo i tempi e la fatica. Dotato di innumerevoli funzioni, per la preparazione del nostro bonet, gustoso dolce piemontese, il Bimby è un’ottima soluzione. Il cacao da sempre impiegato in tantissimi dolci deliziosi per le sue caratteristiche avvolgenti entra in perfetta armonia con il gusto deciso degli amaretti.

Ingredienti

  • cacao amaro in polvere
  • amaretti
  • zucchero
  • latte
  • uova
  • rum q.b.
  • succo di limone

Informazioni

Costo: Medio
Tempo di preparazione: 00:20
Tempo di cottura: 00:30
Tempo totale: 00:50

Preparazione

  1. Si tratta di un dessert dalla consistenza budinosa che attraverso una cottura in bagnomaria assume una morbidezza e un gusto irresistibile.
  2. Naturalmente potete adattare le quantità degli ingredienti al tipo di stampo che utilizzerete.
  3. La ricetta tradizionale prevede i seguenti semplici passi alla portata di tutti, anche di chi si cimenta in cucina per le prime volte.
  4. Come primo passo unite nel boccale del vostro Bimby 60 g di cacao amaro a 75 g di amaretti secchi e tritate.
  5. Mettiamo da parte le nostre polveri e proseguiamo nel boccale nel montare 6 uova e 120 g di zucchero semolato.
  6. Quando il composto è ben amalgamato uniamo 750 ml di latte, la polvere composta da cacao e amaretti e rum a piacere, se ne consigliano un paio di cucchiai.
  7. Lasciamo riposare e nel mentre ci dedichiamo alla veloce preparazione del caramello.
  8. Per preparare un buon caramello è necessario prendere un pentolino di medie dimensioni e unire 4 cucchiai di zucchero, succo di limone a piacere e circa 3 cucchiai di acqua per poter unire il tutto.
  9. Cuociamo a fiamma media, è fondamentale stare attenti alla preparazione del caramello in quanto si tratta di una preparazione molto veloce, quando lo zucchero assume un colore ramato è pronto.
  10. A questo punto prendiamo uno stampo, possibilmente rettangolare, versiamo il nostro caramello caldo e sopra versiamo il composto del nostro bonet piemontese.
  11. Facciamo cuocere a bagnomaria all'interno del formo preriscaldato a circa 180 gradi per mezz'ora. Terminato il tempo di cottura si consiglia di fare raffreddare il dolce direttamente nel suo stampo.

Bonet dolce piemontese Bimby: consigli

Sicuramente quando pensiamo ai dolci pensiamo quasi a delle creazioni artistiche perché oltre a soddisfare il nostro palato ricordiamo che anche l'occhio vuole la sua parte. Ecco che seguirà qualche accorgimento per servire in maniera creativa il nostro bonet. Una volta raffreddato è possibile rimuovere dallo stampo il dolce e scegliere un piatto su cui riporlo. Potete scegliere un piatto colorato, ad esempio verde che richiamerebbe i colori della natura legati al colore del dolce cioccolatoso. Oppure andare su uno stile classico e servire il bonet su un piatto totalmente bianco. Potete, inoltre, usare la vostra fantasia, soprattutto se ad aiutarvi sono i più piccoli, potete servirvi di uno stampo con forme particolari, ad esempio che richiamano le forme di animali, quali il riccio o un orsetto e divertirvi ad ultimarlo con decorazioni come occhi e un grande sorriso. Oppure potete creare una decorazione gourmet con amaretti sbriciolati, caramello e fiori sul bonet per creare sicuramente un ornamento particolare e personalizzato. Potete sbizzarrirvi mettendo la vostra personalità in campo, esprimendo voi stessi nella realizzazione di un gustoso bonet piemontese e condividere le vostre opere d'arte culinaria con le persone a voi più care. bonet dolce piemontese bimby
Scritto da Sabrina Rossi
Contents.media