Fonduta cinese: la ricetta del trend 2020

Uno degli ultimi trend in tema di innovazione culinaria è la ricetta della fonduta cinese, conosciuta anche come hot pot che negli ultimi mesi è diventata una vera e propria mania e farà parlare di sé anche nel 2020.

L’arte culinaria italiana ha radici antiche ma che al giorno d’oggi si mescola e accoglie le nuove abitudini alimentari provenienti da paesi lontanissimi come, appunto, la Cina.

Viviamo in un’epoca di grandi scambi culturali e anche la cucina subisce l’influenza di questo nuovo periodo storico caratterizzato dall’assenza di frontiere, da un mondo che sembra diventare sempre più piccolo e dall’accoglienza di persone provenienti da altre aree geografiche del pianeta, che portano con sé un bagaglio di tradizioni e abitudini davvero interessanti.

La ricetta della fonduta cinese: cos’è

La fonduta cinese è un piatto tipicamente invernale che potrebbe essere associato al nostro bollito di carne.

In effetti, questa antica pietanza orientale riprende lo spirito della convivialità che caratterizza le tradizioni cinesi, grazie all’utilizzo di un tegame da porre al centro del tavolo, sopra ad una fonte di calore, che permette al cibo di mantenere una temperatura costante, e dal quale i commensali possono attingere.

Se vi state chiedendo cosa contiene la fonduta cinese è necessario specificare che esistono due differenti versioni di questo piatto: una a base di pesce e l’altra a base di carne.

Sia che la scelta ricada sulla fonduta al profumo di mare che su quella al profumo di terra, all’interno del calderone i commensali, oltre alle proteine di origine animale, trovano anche tofu, verdure e noodles; il tutto accompagnato dalle immancabili salse e intingoli tipici della cucina orientale.

Ingredienti

  • 50 gr di carne di diverso tipo: cavallo, manzo, pollo, agnello, maiale
  • Brodo di pollo
  • Spaghetti di riso(noodles) o riso
  • Germogli di bambù
  • La salsa alle erbe aromatiche, al cui interno sono presenti ingredienti quali il dragoncello, il prezzemolo, lo scalogno, la maionese, il succo di limone, il crescione, il cipollotto e l'olio d'oliva
  • La salsa remoulade, composta da tre tuorli d'uovo, senape, olio d'oliva, maionese, sale, aceto e pepe
  • La salsa di soia alle uova, che può essere ricreata aggiungendo tre cucchiai di salsa di soia per ogni due rossi d'uovo
  • La salsa all'acciuga, composta dai filetti di acciuga emulsionati con la panna liquida, la maionese, il concentrato di pomodoro il tutto insaporito dal prezzemolo tritato finemente

Informazioni

Costo: Medio
Tempo di preparazione: 00:10
Tempo di cottura: 00:05
Tempo totale: 00:15

Preparazione

  1. Per la preparazione della fonduta cinese è necessario essere muniti di utensili da cucina simili a quelli usati per cucinare la bourguignonne.
  2. Una volta selezionati i vari pezzi di carne cruda, si lava e affetta la verdura di stagione che viene disposta nel tegame e irrorata con del brodo di pollo bollente, facendo attenzione a riempire la pentola per circa due terzi della sua capienza.
  3. A parte, all'interno di piccole ciotole, viene disposto il riso cotto al vapore che accompagnerà le verdure e le carni.
  4. Il commensale prende un pezzo della carne cruda messa a sua disposizione e lo tuffa nel brodo fino a quando non sarà cotta, a questo punto è possibile intingere la carne nella salsa che si preferisce e gustare la fonduta cinese.
I commensali, con l'aiuto di forchette o bacchette cinesi, prendono dalla pentola i piccoli pezzi di carne, del riso o dei noodles e intingono il boccone all'interno di salse aromatiche. La fonduta cinese è un piatto caratteristico della tradizione culinaria asiatica, di fatto esistono diverse versioni che sono di origine thailandese, mongola e giapponese. L'hot pot sta diventando una vera e propria mania e sono già numerosi i locali di Milano e delle grandi città italiane che propongono questa pietanza riscontrando una enorme successo nei clienti. fonduta cinese  
Scritto da Sabrina Rossi
Leggi anche
Contents.media