Pici senesi: ricetta originale toscana

I pici senesi sono una ricetta tipica toscana. La Toscana è indubbiamente una delle regioni italiane che presenta un’ottima varietà di specialità culinarie, come appunto i pici senesi.

Si tratta di un tipo di pasta tipico della parte meridionale di questa regione, preparato con l’utilizzo di pochi e semplici ingredienti. Partendo dalla sua preparazione base si possono ottenere alcune varianti, tutte allo stesso modo ricche di sapore e di gusto.

Ingredienti

  • 1 Kg di farina tipo 0
  • 1/2 litro di acqua
  • 1 pizzico di sale marino

Informazioni

Costo: Basso
Tempo di preparazione: 00:30
Tempo di cottura: 00:15
Tempo totale: 00:45

Preparazione

  1. Per preparare i pici senesi, bisogna disporre la farina in una ciotola capiente e aggiungere l'acqua tiepida e il sale e impastando in modo energico per circa 10 minuti.
  2. Quando l'impasto risulterà compatto e omogeneo bisogna coprirlo con la pellicola e lasciarlo riposare per almeno 30 minuti.
  3. Trascorso questo periodo, disponiamo l'impasto su un piano lavoro e con l'aiuto di un matterello stendiamolo in modo da realizzare una sfoglia dello spessore di circa 1 centimetro.
  4. A questo punto iniziamo a tagliare delle striscioline di pasta che poi lavoreremo ulteriormente con le mani, fino a ottenere la grandezza tipica dei pici.
  5. Questi dovranno poi essere posti sul piano lavoro che dovrà essere preventivamente spolverato con farina o eventualmente semola per evitare che i pici possano appiccicarsi l'un l'altro.
  6. A questo punto i pici sono pronti per essere cotti in abbondante acqua salata.
  7. Il condimento dipenderà principalmente dai propri gusti personali anche se il consiglio che diamo è quello di abbinarli al condimento tradizionale a base di cacio o pepe o con un eccellente ragù di anatra.

Pici senesi: origine

I pici senesi rappresentano il piatto tipico della cucina senese e sono un particolare formato di pasta di grano tenero che si realizza a mano e che nella forma assomigliano a spaghetti di spessore più grande. Alla farina di grano tenero, si abbinano acqua e sale dando vita ad una preparazione molto semplice ma dal gusto assolutamente unico. Considerati da sempre un piatto povero, tipico della tradizione contadina, i pici trovano diversi abbinamenti con sughi e condimenti di vario tipo, grazie alla capacità di adattarsi a diverse preparazioni. Gli abbinamenti maggiormente conosciuti sono con cacio e pepe, all'aglione e con il ragù solo per citare i più ricorrenti. L'origine di questo tipo di pasta è molto antica e risale orientativamente all'età etrusca quando furono preparati per la prima volta in una zona di confine tra l'Umbria, la Toscana e il Lazio. Ancora oggi i pici sono presenti in queste altre due regioni ma con denominazioni diverse come torcolacci, filarelli, pisciarelli, lilleri, lombrichelli o stringoli. Nella forma e nella preparazione sono del tutto simili, mentre quello che cambia è il condimento che li rende così un piatto tipico di una determinata zona. Il piatto della tradizione contadina senese prevede l'aggiunta di solo olio o di cacio e pepe. Per quanto riguarda il nome, tra le varie alternative quella maggiormente veritiera ricondurrebbe il nome alla figura del celebre gastronomo romano Marco Gavio Apicio. pici senesi
Scritto da Sabrina Rossi
Leggi anche
Contents.media