Crème Brulée: ricetta originale francese e tanti consigli

Se c’è una cosa che accomuna tutti i paesi del mondo, quella è la passione per il cibo. Oggi andremo a vedere una ricetta originale francese, in particolare un dessert, semplice da realizzare e adatto a ogni situazione, sia essa una cena in famiglia o un evento in particolare: la creme brulèe. Il segreto per la buon riuscita di un’ottima creme brulèe, sta proprio nell’azzeccare le consistenze, per poter creare un gioco di sapori diversi. Andiamo a vedere gli ingredienti che ci serviranno per poter realizzare questa squisita ricetta.

Ingredienti

  • 200 ml di panna fatta in casa
  • 150 ml di latte intero
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 bicchierino di passito
  • cannella in polvere
  • 3 tuorli d'uovo
  • 1 cucchiaino da tè di farina (o amido di mais)
  • 80 g zucchero semolato e una manciata a parte per caramellizzare la parte superiore

Informazioni

Tempo di preparazione: 00:10
Tempo di cottura: 00:45
Tempo totale: 00:55

Preparazione

  1. Versare gradualmente in un pentolino il latte e la panna, aggiungere la cannella in polvere e il baccello di vaniglia aperto in due lateralmente, e girare di tanto in tanto aspettando che giunga a bollore.
  2. In una terrina a parte, versare i tuorli con lo zucchero e la farina e lavorare il contenuto con una frusta fino ad ottenere un composto che sia spumoso, biancastro e poco denso e grumoso.
  3. Senza smettere di mescolare con la frusta, aggiungere il miscuglio di latte e panna versandolo a filo e facendo sì che sia ben amalgamato.
  4. Versare il composto in piccoli stampini, che verranno poi posti in un'altra teglia dai bordi alti, adatta a contenerli, che verrà riempita per metà di acqua.
  5. Cuocere a bagnomaria nel forno preriscaldato a 150° e attendere per circa 40 minuti, a seconda che il liquido sia più o meno denso, e attendere finché la crema non si sarà raddensata a dovere. Piccola nota, bisogna prestare molta attenzione che l'acqua non raggiunga mai la piena ebollizione. In caso di ebollizione, bisogna aggiungere tempestivamente un bicchiere d'acqua fredda, versandolo poco a poco.
  6. Una volta che la cottura è ultimata, lasciare che la crema si raffreddi, coprire con un telo e lasciare in frigo per un'ora circa.
  7. Prendere il cannello caramellizzatore a gas e, dopo aver cosparso la crema con uno strato di zucchero, preferibilmente di canna, dorare la parte superiore della crema fino a far formare una superficie croccante ma non bruciata. Bisogna infatti prestare molta attenzione alla gestione del calore del cannello.
  8. Servire il dolce, impiattato in un piattino con un cucchiaio, adatto per poter rompere la crosticina di zucchero della parte superiore, e il dolce è servito

Consigli utili

Per poter preparare al meglio questa squisita prelibatezza francese, bisogna far sì che la crema risulti liscia e senza grumi, indi per cui è necessario utilizzare al meglio la frusta per lavorare il composto di latte e panna, per non avere un liquido grumoso e denso. Inoltre, è importante utilizzare solamente i tuorli, e non l'albume, proprio perché la consistenza della crema non deve risultare nè grumosa e secca nè liquida e bianchiccia. La bellezza di questo dessert sta infatti nell'azzeccare le consistenze, e nell'utilizzare uno zucchero semolato che complimenti la crema, una volta caramellizzato. Bruciare lo zucchero con il cannello, significa rendere il tutto più amaro, e conferire al dolce un retrogusto poco piacevole. Bisogna dunque stare attenti al calore del cannello, saranno necessari pochi minuti per donare a questo famoso dolce la doratura corretta.   creme brulee
Scritto da Sabrina Rossi
Contents.media