Crostata ricotta e amarene sciroppate: come preparare il dessert

La crostata di ricotta e amarene sciroppate è un dessert che riporta alla mente le torte preparate dalla nonna. Perfetta per una golosa merenda oppure per i pranzi domenicali in famiglia. La particolarità di questa crostata sono le amarene sciroppate, che rilasciando il loro sciroppo, rendono questo dolce il giorno dopo averlo preparato, se possibile ancora più buono perché la pasta frolla diventa ancora più morbida e ad ogni morso sprigiona il sapore intenso delle amarene.

Questa preparazione trae ispirazione da un dolce tipico della pasticceria romana: la crostata di ricotta e visciole, cioè le ciliegie selvatiche. Quest’ultime sono molto difficili da trovare in commercio e per questo sostituite dalle non meno buone amarene sciroppate. Il connubio tra la ricotta e le amarene è perfetto ed elegante, il dolce della prima è stemperato dalla gradevole acidità delle seconde.

Ingredienti

  • Per la pasta frolla: 350gr di farina
  • 150 gr di zucchero
  • un pizzico di sale
  • mezza bustina di lievito
  • 2 uova intere più un tuorlo
  • la scorza di un limone grattugiata
  • 125 gr di burro freddo
  • Per la crema di ricotta: 500 gr di ricotta fresca
  • 100 gr di zucchero
  • 2 uova intere
  • Amarene sciroppate e il loro sciroppo q.b.

Informazioni

Costo: Medio
Tempo di preparazione: 00:15
Tempo di cottura: 00:45
Tempo totale: 01:00

Preparazione

  1. Su una spianatoia mettere la farina setacciata, fare un buco al centro, aggiungere il burro tagliato a cubetti e lavorare con le mani fino ad ottenere un composto sbriciolato, dalla consistenza quasi sabbiosa.
  2. Aggiungere lo zucchero, il lievito, il sale, la scorza di limone grattugiata e le uova. Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere una palla. Avvolgere il composto nella pellicola e mettere in frigo a riposare per 30 minuti circa.
  3. Mentre la frolla riposa prepariamo la farcitura. In una ciotolina rompere due uova, sbatterle e tenerle da parte.
  4. In un'altre ciotola mettere la ricotta e lavorarla con le fruste fino ad ottenere un composto soffice, aggiungere lo zucchero e continuare a mescolare, unire le uova e lavorare il composto fino ad ottenere un aspetto liscio e cremoso.
  5. Passati 30 minuti togliere la frolla dal frigo, dividere l'impasto, stenderne tre quarti nella tortiera avendo cura di coprire bene il fondo e i bordi.
  6. Per dare l'effetto "onda" all'impasto premere leggermente con il pollice contro il bordo della tortiera. Versare il composto e aggiungere le amarene sciroppate nella quantità desiderata.
  7. Livellare bene la crema con l'aiuto di una spatola e decorare formando la classica griglia decorativa della crostata creando le strisce con il quarto di pasta frolla tenuta precedentemente da parte.
  8. Per un effetto lucido spennellare le strisce di guarnizione con del rosso d'uovo.

Crostata ricotta e amarene sciroppate: consigli

Infornare a 180° per circa 40/45 minuti. A cottura terminata posizionare la tortiera su una gratella e lasciar raffreddare. Una volta fredda decorare a piacere con gocce di sciroppo delle amarene e disponendo le amarene stesse nei rombi di frolla. Questo dolce per la tipologia di ingredienti si conserva in frigorifero per due o tre giorni. Quando la crostata sarà fredda, tagliarla a fette e servirla accompagnata da topping di amarene e una spolverata di zucchero a velo, oppure se si preferisce, farla intiepidire e servirla con una pallina di gelato alla crema. crostata di ricotta e amarene sciroppate
Scritto da Sabrina Rossi
Contents.media