Zuppa di cipolle: ricetta semplice

La zuppa di cipolle è una ricetta piuttosto semplice. Oltre la preparazione, anche l’impiattamento sarà tutt’altro che complicato. Per un effetto scenico maggiore, si può optare per dei recipienti monoporzione. La base sarà rappresentata da una dose generosa di zuppa, a sua volta sormontata da una spolverata di formaggio Gruyère grattugiato.

Per permettere al formaggio di formare una gustosa crosticina, i recipienti con la zuppa vanno messi in forno per qualche minuto ancora. Delle fette di pane precedentemente tostato costituiranno, insieme ad un filo di olio extravergine d’oliva, il classico ed immancabile tocco finale. Vediamo la ricetta completa.

Ingredienti

  • 500 g di cipolle
  • 50 g di burro
  • 2 l di brodo di manzo
  • 250 g di formaggio Gruyère
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • pane casereccio affettato
  • farina 00
  • olio extravergine di oliva

Informazioni

Costo: Medio
Tempo di preparazione: 00:30
Tempo di cottura: 00:30
Tempo totale: 01:00

Preparazione

  1. Essenziale è, prima di tutto, procedere alla scelta di cipolle che, essendo giunte al giusto grado di maturazione, possano emanare dei sentori gradevoli.
  2. Per un sapore tenente al dolciastro, è possibile rimpiazzare le cipolle bianche con quelle di Tropea. Al fine di impedire che gli occhi possano iniziare a lacrimare, cosa buona e giusta è ammollarle in acqua per un'oretta.
  3. Il primo passaggio consiste nel ridurre le cipolle a fette sottili, rosolandole lentamente all'interno di una pentola dalla capienza sufficiente.
  4. Per far sì che esse non si attacchino fra loro, di tanto in tanto è opportuno dare loro una rimestata con l'aiuto di un cucchiaio di legno.
  5. Per conferire a queste un buon sapore, sarebbe meglio, durante la rosolatura, preferire il burro all'olio.
  6. Questo passaggio avrà una durata di circa 25 minuti, tempistica occorrente alle cipolle per acquisire una colorazione tendente al dorato.
  7. Trascorso questo lasso di tempo, arriverà il momento di unire a queste ultime sia la farina che lo zucchero, mescolando finché la prima non avrà assunto un tono più colorito. Saranno sufficienti 2 minuti circa.
  8. Portato a termine anche questo step, sarà la volta del vino bianco, il quale andrà fatto sfumare nella casseruola.
  9. Nell'istante in cui non vi sarà più sentore alcolico, il composto va ricoperto dal brodo di manzo. La zuppa dovrà bollire dolcemente per un tempo non inferiore ad un'ora.

Zuppa di cipolle: storia

Malgrado le sue origini siano temporalmente rintracciabili nell'antica Roma, la maternità della zuppa di cipolle è attribuibile alla tradizione gastronomica d'oltralpe. Vista l'agevole reperibilità delle cipolle, essa viene da sempre definita un piatto tanto apparentemente povero quanto ricco di gusto. In base a ciò che riportano diverse testimonianze, pare che proprio al tempo dei romani venne redatta la ricetta di una delle prime preparazioni che, tra i propri ingredienti, prevedano l'uso di un ortaggio ad oggi largamente consumato. La ricetta in questione, elaborata da un cuciniere di nome Celio, imponeva la disposizione di una manciata di cipolle, precedentemente ridotte in fette non troppo spesse, in una pentola contenente una mistura di olio ed acqua. Una volta fatte bollire le cipolle, l'aggiunta finale consisteva in qualche filetto di pesce. La variante giunta fino ai giorni nostri risulta essere relativamente diversa, vista la presenza di ingredienti come pane tostato e brodo. Analogamente ad ogni manicaretto francese, anche questo appare avvolto da un misto tra realtà e leggenda. zuppa di cipolle ricetta semplice
Entire Digital Publishing - Learn to read again.