Festa di Sant’Ambrogio: ricette tradizionali milanesi

Cosa di mangia a Milano il 7 dicembre per festeggiare Sant'Ambrogio, patrono della città: le ricette tradizionali da preparare per l'occasione.

Come da tradizionale, il 7 dicembre si festeggia Sant’Ambrogio, vescovo e teologo vissuto a Milano nel IV secolo, che per suo volere fece edificare una delle chiese più antiche del capoluogo lombardo, la Basilica di Sant’Ambrogio, consacrata nel 386. I festeggiamenti in onore di Sant’Ambrogio, a cui seguono quelli dell’Immacolata, rappresentano da sempre un momento di spiritualità, ma anche un’occasione per trascorrere del tempo in famiglia e respirare in anticipo la magica atmosfera natalizia.

Il ritorno alle tradizioni parte dal pranzo: è usanza irrinunciabile portare in tavola i migliori piatti della cucina lombarda e milanese, nonché alcune specialità tipiche che si preparano esclusivamente in tale occasione. Scopriamo insieme qual è il menù tipico di Sant’Ambrogio: dagli antipasti ai dolci più amati di sempre.

Antipasti

Il pranzo di Sant’Ambrogio non può che aprirsi come da tradizione con una ricca carrellata di antipasti tipici della cucina milanese, primi fra tutti i nervetti in insalata (gnervitt) e i mondeghili: croccanti polpette di carne e pane raffermo fritte nel burro.

Insieme a questi non può mancare un ricco tagliere di salumi e formaggi lombardi, tra cui il salame Milano (Crespone), Bagoss, il Bitto, il Taleggio e il Gorgonzola, che può essere servito con dei crostini o utilizzato per preparare delle sfiziosissime frittelle.

frittelle di gorgonzola

Primi piatti

Il primo piatto simbolo della cucina milanese è il classico risotto allo zafferano, che in occasione di Sant’Ambrogio può essere servito nella sua versione più ricca e sostanziosa, ovvero con gli ossibuchi da servire come secondo.

Per chi anche in un giorno di festa non vuole rinunciare al comfort di una zuppa calda, la scelta non può che ricadere sul classico minestrone alla milanese con verdure, legumi e riso.

Non è una semplice minestra ma una vera e propria istituzione culinaria: la zuppa per eccellenza della tradizione lombarda.

risotto allo zafferano con polvere di liquirizia

Secondi piatti

Se c’è un grande classico a cui è impossibile rinunciare, non può che essere la cotoletta alla milanese: un secondo piatto tra i più amati di sempre dai più piccoli, ideale gustare con delle patatine fritte o un’insalata mista di contorno.

In alternativa alla cotoletta di può portare in tavola la tradizionale piccata milanese: tenere fettine di vitello cotte in padella con burro, succo di limone e un gustoso battuto di capperi.

Se si ama la cucina contadina e di vuole optare per un secondo più rustico, la trippa alla milanese è il piatto ideale che non delude mai, specialmente se accompagnata con del pane da intingere nel delizioso sughetto di fagioli e pancetta.

Un altro grande classico della tradizione è la cassouela, che potete preparare anche nella versione light: un secondo piatto dal gusto intenso, preparato con costine di maiale, salamelle fresche e verza.

cotoletta ricetta

Dolci

Sant’Ambrogio è l’occasione ideale per assaggiare il primo panettone dell’anno, ma non solo: si può optare per qualcosa di più semplice ma caratteristico, come i deliziosi biscotti di Sant’Ambrogio, dei friabili frollini al burro ideali da servire con il caffè o con una coppetta di zabaione.

Panettone senza canditi e uvetta

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Kutya: la ricetta del classico dolce natalizio originario dell’Ucraina

Golocious è il vero foodporn di Milano: lanciata la nuova app innovativa

Leggi anche
Contentsads.com